Statistiche Web

Sport 10-09-2018

Sale la febbre azzurra a Cagliari. La Nazionale under 21 al Sardegna Arena

Calcio d’inizio domani contro l’Albania

Non ci sarà uno dei protagonisti più attesi perché ha compiuto un altro salto in avanti approdando alla Nazionale maggiore, ma anche senza Nicolò Barella assume particolare interesse la sfida che domani, martedì 11 settembre con calcio d'inizio alle 18,30, vedrà l'Under 21 azzurra ospitare l'Albania alla Sardegna Arena. Anche perché ci saranno i rossoblù Romagna e Cerri a scaldare i supporters rossoblù che avranno la possibilità di vederli all'opera con la maglia tricolore addosso.

Un motivo di vanto per Cagliari poter ospitare di nuovo la selezione nazionale che arriva nell'Arena isolana a distanza di un anno esatto dalla sua inaugurazione. E per presentare al meglio la sfida amichevole (non sono previste gare di qualificazione per il prossimo europeo di categoria ma ogni sfida rappresenta un importante gradino di avvicinamento) in programma nel capoluogo sardo, è stata organizzata una conferenza stampa presso la Sala Consiliare del Palazzo Civico.

A fare gli onori di casa e portare i saluti della città alla delegaziona azzurra, composta del capodelegazione Massimo Ambrosini e dal Commissario Tecnico Gigi Di Biagio, è stato l'Assessore allo Sport Yuri Marcialis. “Siamo molto felici di ospitare a Cagliari. L'Amministrazione sta facendo un grande lavoro sulla promozione e sulla divulgazione dello sport e dell'attività motoria intesa come uno stile di vita. La nazionale è molto utile in questa chiave perché ci da la possibilità di mostrare anche ai più giovani un esempio da seguire”.

“Ringraziamo Cagliari e il Cagliari – è intervenuto Massimo Ambrosini – per l'accoglienza e l'ospitalità. La nostra under da qui all'Europeo giocherà solo amichevoli ma per noi sono banchi di prova importanti per quello che ci aspetta da qui a giugno. E per dare il meglio abbiamo bisogno della gente, per questo abbiamo bisogno di una Sardegna Arena piena di gente ma soprattutto piena di giovani che incitino la squadra. Un tifo positivo, a nostro favore e non contro l'avversario”.

Integrazione, rispetto e fair-play sono le parole d'ordine che la Federazione sta cercando di dare alla sua giovane nazionale che ora dovrà pensare solo a fare bella figura e regalare ai tifosi sardi una buona prestazione e magari una vittoria per riaccendere l'entusiasmo verso i colori azzurri.

Auspicio questo anche del CT Di Biagio: “Da parte nostra proveremo a fare una bella gara per divertire il pubblico. Questo è l'obbiettivo principale e sono molto contento di aver avuto la possibilità di venire a Cagliari. Non abbiamo fatto una buona gara nella sfida precedente ma sappiamo che possiamo migliorare. Dobbiamo cercare di giocare un po' meglio perché pur non essendo sinonimo di vittoria, è un modo per arrivarci più facilmente”.

Ospite della conferenza anche il Direttore Generale del Cagliari Mario Passetti che ha confermato come la società isolana sia pronta a dare tutto l'appoggio necessario alla rappresentativa azzurra. “Siamo estremamente orgogliosi di poter avere la Nazionale qui a Cagliari. L'under 21 è una prima assoluta per la nostra città e la Nazionale maggiore manca da ben tredici anni quindi ci fa piacere poterla ospitare di nuovo. Daremo tutto il supporto necessario, non solo tecnico con i giocatori, ma anche logisticamente e speriamo di avere una Sardegna Arena piena per sostenere l'Italia”.

Ultimo aggiornamento: 10-09-2018 19:39


Cronaca 13-12-2018

Monserrato. Rapina al Supermercato

Economia e Lavoro 12-12-2018

Iscol@, inaugurata la scuola del terzo millennio

Economia e Lavoro 12-12-2018

Il San Giovanni di Dio diventerà un ospedale diurno

Spettacolo e Cultura 10-12-2018

Carbonia. L’80mo compleanno della città sarda, fondata nel 1938.