Statistiche Web

Economia e Lavoro 12-04-2018

Cagliari. In piazza Garibaldi per tre giorni si impara il riciclo di carta, grazie alla struttura itinerante firmata Comieco

Fa tappa a Cagliari la tre giorni di PalaComieco. Carta che ridiventa semplicemente carta. Ma anche carta che si trasforma in oggetti di design, idee d’arredo, biciclette, occhiali, poltrone e perfino materiale da costruzione.

La struttura itinerante del riciclo della carta, organizzata dal Comieco, il Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, dopo Milano, Monza, L’Aquila e Marcianise, fa tappa nel Capoluogo sardo.

Filmati, postazioni interattive di gioco e guide qualificate, è sul ciclo e riciclo di vecchi quotidiani, riviste, scatole di cartone e imballaggi cellulosici che si concentra la tre giorni cagliaritana di PalaComieco 2018. Inaugurata stamattina, sarà visitabile gratuitamente nella rinnovata cornice di piazza Garibaldi, sino a domenica 15 aprile, dalle 9 alle 19.

“Cagliari ha appena avviato nei primi quartieri il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta che permetterà di raggiungere un elevato livello di differenziata. La raccolta della carta e del cartone viene eseguita con ottimi risultati. Prevediamo quindi che la produzione di imballaggi di cartone possa raggiungere le 3mila tonnellate annuali e che la produzione di carta e cartone possa superare quota 6mila tonnellate, con una media pro capite di 70 chilogrammi per abitante, come avviene nelle grandi aree metropolitane del Sud Italia”. Claudia Medda - assessora alla Innovazione tecnologica, Comunicazione e Politiche per il decoro urbano – spiega così l’importanze dell’iniziativa.
Soltanto in Italia carta e cartone rappresentano circa un terzo del totale dei rifiuti. Rrecuperandone una tonnellata (a livello nazionale se ne consumano ogni anno una decina di milioni di tonnellate) si possono salvare tre alberi e ridurre contestualmente lo spreco di energia.

Piero Attoma, presidente di Comieco, sottolinea come “Il Comune di Cagliari potrà contare su un finanziamento straordinario di 200mila euro per l’acquisto delle attrezzature necessarie al potenziamento della raccolta di carta e cartone”. Andranno ad aggiungersi agli oltre 500mila euro in corrispettivi riconosciuti da Comieco per la corretta raccolta di carta e cartone sul territorio che l’anno passato (2017) ha toccato le 8mila tonnellate. E con una media di 53 chilogrammi per ogni abitante, 6 in più rispetto alla media regionale che si attesta a 47 chilogrammi, Cagliari da è un virtuoso esempio”.

Ultimo aggiornamento: 12-04-2018 19:26


Cronaca 16-10-2018

Capoterra. Incidente sul lavoro: ferito un operaio di Quartu

Cronaca 15-10-2018

Contolli antidroga e sicurezza: i Carabinieri arrestano due gambiani nel corso del weekend

Cronaca 15-10-2018

Valledoria, tre condanne da 15mila euro per furto d'acqua

Spettacolo e Cultura 16-10-2018

Approda in Sardegna la terza edizione del Festival Internazionale della letteratura di viaggio