Statistiche Web

Economia e Lavoro 10-04-2018

Dopo il bando "terre ai giovani", critiche dure alla Giunta Pigliaru per la messa in vendita di due aziende agricole del nord Sardegna

Copagri, la Confederazione dei produttori agricoli, dice no alla vendita delle aziende Sorigheddu e Mamuntanas. Dure critiche alla decisione della Regione Sardegna di piazzare sul mercato le due aziende, site in agro di Alghero, invece di affittarle ai giovani agricoltori secondo il nuovo bando “Terre ai giovani”.

Dal Direttivo del Copagri nord Sardegna lamentano che un'operazione siffatta è a rischio speculazione: le aziende in questione, infatti, si trovano a soli 4 km dal mare e a 1 km dall’aeroporto.

 
Una delibera del 2017 stabilisce che la Regione è proprietaria delle aziende agricole di Surigheddu e Mamuntanas, site in agro di Alghero, della complessiva estensione di Ha 1.200. Le aziende vennero acquisite nel 1986 dall’ERSAT, in nome e per conto della Regione Autonoma della Sardegna, per essere poi inserite come beni del patrimonio indisponibile della Regione. Nel 1995 le aziende vennero dichiarate invendibili, in attesa di una riorganizzazione e un programma di rilancio che non si è mai realizzato. Si sono poi, negli anni, alternate varie vicende politiche e giudiziarie sulla questione dell'uso e della proprietà delle stesse. Nel frattempo le aziende vennero lasciate all’incuria e all’abbandono più totali ed alla disponibilità di  occupazioni abusive da parte di allevatori, ad uso  pascolo dei terreni. Fino al 2017 quando, con una delibera della Giunta Pigliaru, si stima il valore economico delle aziende e, tale stima è, secondo Conagri, nettamente inferiore rispetto al valore reale. Il Consorzio del Nord Sardegna, ribadisce e ritiene che le aziende di Sorigheddu e Mamuntanas non debbano essere vendute, ma concesse in affitto a giovani agricoltori, operazione che consentirebbe di dare occupazione a non meno di 90 giovani, mentre i 17.500 Mq di Fabbricati, secondo Copagri dovrebbero essere ceduti sempre in affitto, a imprenditori del settore turistico.


Il Direttivo Copagri ha chiesto al Presidente  della Regione Pigliaru di aprire un tavolo di discussione, con le associazioni di categoria e gli enti locali del triangolo Sassari-Alghero-Porto Torres, tendente a affidare in conduzione le terre delle aziende di Sorigheddu e Mamuntanas a giovani  agricoltori sardi.

Ultimo aggiornamento: 10-04-2018 12:12


Cronaca 20-06-2018

Maturità 2018. Studenti a lavoro per la prima prova: Bassani, De Gasperi e Aldo Moro, la Costituzione e il tema della solitudine, queste le tracce ministeriali

Cronaca 19-06-2018

Guspini. Rifiuti speciali pericolosi non autorizzati, azienda sotto sequestro

Cronaca 20-06-2018

Caso Tirrenia: la Regione interviene su prezzi dei biglietti e sede della società

Economia e Lavoro 18-06-2018

A Cagliari una tappa della settimana "Italia-Cina", dedicata alla Scienza, alla Fisica e alla tecnologia