Statistiche Web

Cronaca 15-04-2018

Bomba contro casa del vicesindaco di Esporlatu

Pesante atto intimidatorio a Esporlatu, nei pressi di Bono. Una bomba ha devastato la casa di campagna del vice sindaco Giovanni Canu. Un anno fa allo stesso Canu era stata data alle fiamme la sua macchina. L'atto Ŕ da ricondurre alla sua attivitÓ come amministratore del paese del Goceano.

La casa è stata semi distrutta e il boato ha allarmati i vicini che hanno subito dato l’allarme. Giovanni Canu, aveva lasciato la casa poche ore prima, era andato per sistemare qualcosa e sfamare il cane.
Sconcerto nel paese, e solidarietà da parte di politici, istituzioni e la condanna per atti vili come questi arriva da tutti i sindaci e gli amministratori dei Comuni sardi.
"Siamo impegnati, con la collaborazione delle Prefetture, a dare concreta attuazione al Patto per la sicurezza sottoscritto con il ministro dell'Interno Marco Minniti che prevede misure specifiche per contrastare minacce e intimidazioni ai danni degli amministratori locali” queste le parole del presidente Pigliaru, all’indomani del grave atto ai danni di Canu. “Riteniamo che il Patto sia uno strumento molto valido per affrontare in modo efficace atti che mettono a rischio i valori fondanti della civile convivenza. Ricordo poi  che sono  in via di completamento le reti di videosorveglianza in 110 comuni della Sardegna  sulla base di uno stanziamento, interamente a carico della Regione, di circa 6 milioni e 900 milioni euro. Ma non ci fermiamo qui. Abbiamo infatti deciso di destinare altri 20 milioni  di euro a favore degli altri comuni che abbiano necessità di nuovi e moderni strumenti di monitoraggio e controllo del territorio. Le opere potranno essere realizzate rapidamente grazie a una procedura "a sportello" che garantisce di accorciare notevolmente i tempi".

Ultimo aggiornamento: 16-04-2018 09:20


Sport 16-03-2019

Vittoria entusiasmante per il Cagliari che batte la Fiorentina 2-1

Cronaca 16-03-2019

Villasor, anziani rapinati in casa di soldi e gioielli

Cronaca 15-03-2019

Una perquisizione a sorpresa, una fuga, e in tre si ritrovano in carcere per detenzione illegale di armi

Costume 16-03-2019

'Revenge porn' in forte crescita