Statistiche Web

Cronaca 14-02-2018

Capoterra: ucciso a pugni e calci per aver rifiutato uno spinello

Nuove rivelazioni emergono sulla vicenda del pestaggio di Capoterra di ieri sera. Vincenzo Crisponi sarebbe stato aggredito perché avrebbe rifiutato di acquistare uno spinello.

Capoterra -Pestato a morte per il rifiuto di acquistare uno spinello. Sarebbe questo il movente del furioso pestaggio di ieri pomeriggio che ha causato la morte del 56enne di Capoterra.

La vittima nel pomeriggio di ieri si trovava nel parco comunale di Capoterra mentre si svolgevano i festeggiamenti per il Carnevale, quando due suoi concittadini lo hanno aggredito pestandolo a sangue e uccidendolo.

A seguito dell'approfondimento investigativo è emerso che il movente dell'aggressione sarebbe stato il mancato acquisto di uno spinello. In attesa dell'esame autoptico sul corpo di Crisponi, le indagini continuano sul fronte della dinamica.

Ultimo aggiornamento: 14-02-2018 11:39


Economia e Lavoro 24-04-2018

LavoRas: si parte con i primi cantieri da 45 milioni di euro

Home Page 23-04-2018

Vertenza ARAS e APA: allevatori contro Regione

Economia e Lavoro 24-04-2018

Keller. Paci incontra gli ex lavoratori ormai senza più armotizzatori sociali

Economia e Lavoro 24-04-2018

SINNOVA 2018, aperte le adesioni all'evento dedicato alle imprese innovative sarde